Ghino di Tacco

Archive for giugno 2010|Monthly archive page

LOGORREA RAZZISTA ED ANTIDEMOCRATICA. Gli ‘arditi’ post del consigliere comunale Francesco Maria Ferranti

In politica, terni on 12 giugno 2010 at 15:11

Se qualcuno me lo avesse detto non gli avrei, di certo, creduto. E invece eccomi qua a scrivere il secondo post, in soli pochi mesi, su ‘nientepopodimenoche’ Francesco Maria Ferranti. Ma la vita, come si sa, alle volte, gioca brutti scherzi ed io oggi mi ritrovo a dover utilizzare – o dovrei dire sprecare? – un pò del mio tempo in questo modo, ma tant’è, questo è quello che oggi offre la politica ternana…

Poche ore fa mi ha telefonato un amico, inferocito, e mi ha detto che l’attività da internauta su facebook dell’attuale consigliere comunale, futuro consigliere regionale e – forse – deputato, Cico Ferranti è, a dir poco, offensiva e razzista. Linguaggio maleducato, attacchi contro tutti tranne che il suo grande idolo Berlusconi.

Alcuni piccoli esempi, lascio a voi ogni giudizio:

– oggi (12/06/2010), contro i giornalisti: “la maggioranza dei giornalisti col post giallo contro la legge è gente che mai ha scritto un articolo degno di essere citato o ricordato, son giornalistucoli privi di morale dei piccoli avvoltoi pronti a sfruttare problemi altrui per avere un pò di visibilità“;

– ancora oggi, ancora contro i giornalisti: “i tanti giornalisti faziosi e comunisti dovranno smettere di vivere di denigrazioni e di disgrazie altrui, non sarà più possibile rovinare giovani come alberto stasi condannato dalla stampa e assolto dalla legge, non sarà più possibile screditare il governo berlusconi e la figura del premier legittimata dalla maggioranza assoluta degli italiani e screditata da 4 scribacchini in cerca di notorietà“;

– 04/06/2010, trattato sui migranti: “le istanze degli extracomunitari alle quali fini che dovrebbe rappresentarci da la priorità, come la sinistra cerca negli immigrati nuovi serbatoi di voti, gli italiani credono nel pdl, nella libertà e in berlusconi…

– 03/06/2010, razzista: “i merdosi cattocomunisti a servizio di un ebreo tacciono vergognosamente. signori la verità è che in italia la sinistra è non solo incapace di dare risposte alle esigenze del paese, ma anche impelagata fino al collo in vicende penalmente rilevanti, i leaders di sinistra son tutti alle prese e coinvolti in attività affaristiche poco chiare“.

ANDATE A LEGGERE VOI STESSI AL LINK:http://www.facebook.com/home.php?#!/profile.php?id=100000625569909&ref=ts

Annunci

@nonimi&@ssurde/1: oggi passiamo in rassegna le proposte di Massimo D’Antonio, consigliere provinciale dell’Udc

In politica, terni on 9 giugno 2010 at 00:32

  • Rilancio sciistico della provincia di Terni?: a dicembre 2009, in pieno clima invernale, ha presentato un’interrogazione sul rilancio sciistico della provincia Terni;
  • Crocifisso si ma anche no: sempre a dicembre dello scorso anno, il consigliere provinciale di quello che, fino a pochi mesi fa, si chiamava Unione dei Democratici Cristiani e Democratici di Centro, ha dimostrato che l’ex partito della Vela è veramente cambiato diventando anche più laico degli ambienti più conservatori del Pd. Chiamato a decidere sulla proposta di togliere i crocifissi dagli edifici della Provincia, ha accettato il compromesso di lasciarli solo dova già sono dichiarando: “non ci si divide in nome di Dio. lasciare i simboli religiosi negli edifici pubblici dove già sono collocati significa trovare un punto di accordo tra tutte le parti”. Cosa ne penseranno i cristiani ternani?
  • Mirabilandia 2 la vendetta: dopo qualche anno ecco rispuntare la proposta di aprire il Parco giochi Mirabilandia a Narni: l’istrionico centrista chiese di aprire “Un tavolo istituzionale per capire se Mirabilandia 2 all’ex Spea di Narni si può ancora fare oppure no”;
  • “L’isola dei famosi” & i latitanti anni ’70: a febbraio di quest’anno l’eclettico consigliere ha presentato, insieme alla quasi totalità del consiglio provinciale di Terni, una lettera al presidente del Cda della Rai e al direttore generale della Rai, per “comprendere la linea di condotta della Rai” sulla scelta del Nicaragua come approdo degli sventurati ‘famosi’. Nicaragua che – sembra – accoglierebbe anche numerosi terroristi degli anni ’70 ancora latitanti;
  • Caos unico: “Dare vita al biglietto unico per Cascata delle Marmore, Caos e Carsulae, attivando un tavolo con il Comune di Terni prima dell’inizio della stagione estiva”. Questo il succo della mozione presentata dal D’Antonio e che, bisogna ammetterlo, è stata votata da tutti tranne che dal grande Zefferino Cerquaglia;
  • radioattività all’Ast?: a dicembre dello scorso anno ha presentato un’interrogazione sui rottami della TK-Ast per sapere dal presidente Polli “se presso le acciaierie di Terni siano installati uno o più portali fissi di controllo della radioattività dei rottami in arrivo da autotreni e carri ferroviari e, se esistenti, come possano essere efficienti in casi di presenza di piombo che, notoriamente, funge da schermo contro la radioattività”;

Laureato in giurisprudenza è responsabile dell’Ufficio Comunicazione Istituzionale e Mediazione Interculturale dell’Asl e segretario provinciale dell’Unione di Centro di Terni. Scrittura creativa quella utilizzata nei suoi comunicati con titoli spesso ispirati a quelli di famosi film del passato. Oltre alle proposte, interrogazioni, mozioni, da lui presentate molte altre andrebbero elencate, perché il consigliere provinciale dell’Udc di Terni sembra sottoscrivere o votare a favore di quasi tutto ciò che gli si propone, da sinistra o da destra…

@nonimi&@ssurde: proposte @ssurde dei politici ternani @anonimi

In ambiente, politica, satira, terni, terni, Uncategorized on 8 giugno 2010 at 23:05


ImageChef.com Poetry Blender

@nonimi&@ssurde, la nuova rubrica di Ghino di Tacco’s Blog, metterà in evidenza le proposte più assurde dei politici ternani più sconosciuti.