Ghino di Tacco

Liste civiche a Terni. Pacco, doppiopacco e contropaccotto.

In Uncategorized on 2 marzo 2009 at 01:38

Questa volta ho preso spunto dal mitico film di Nanni Loy per decrivere un’altra anomalia della politica contemporanea: l’abuso delle liste civiche.
Cos’è una lista civica? “E’ il nome dato comunemente ad una lista di candidati alla carica di consigliere comunale che si presenta alla prova elettorale senza essere, almeno ufficialmente, espressione diretta di un partito politico nazionale” (Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Liste_Civiche).
Le liste civiche non rapresentano qualcosa di sbagliato, anzi. Noi ternani ne sappiamo qualcosa. Qualche anno fa, siamo stati testimoni della creazione di una vera lista civica, quella ideata e guidata dal Prof. Ciaurro.
Oggi ci troviamo difronte a qualcosa di diverso sia dal punto di vista qualitativo, sia del punto di vista quantitativo.
Il fenomeno è dilagato a tal punto che alla prossima competizione elettorale di giugno parteciperanno non meno di quattro liste civiche (Rinnoviamo Insieme Terni di Antonio Baldassarre, una di centro di Enrico Melasecche, una cattolica di Massimo Valigi, Terni Oltre di Leo Venturi). 

Fin qui, penserete che non c’è niente di male. Dov’è, quindi, il ‘pacco’? Il pacco c’è, cari lettori, ed è triplo – da qui la scelta del titolo.

Mentre nell’esperienza di Ciaurro abbiamo assistito a qualcosa di nuovo, alla creazione cioè di una lista civica che ha rappresentato veramente un’intera città. Oggi il tentativo è, nel caso migliore, quello di tentare di ripercorrere quella strada senza capire, però, che occorre un programma serio che sia la struttura portante attorno alla quale costruire l’intera operazione. Tutte le liste civiche in campo non hanno un programma e non hanno nemmeno quel nucleo di valori condivisi che, nel caso di vittoria, si trasformi nel collante per tenere insieme il tutto. 

Quindi:

‘PACCO’: Sono uomini politici quelli che hanno creato le liste civiche senza nemmeno essersi presi la briga di redigere un programma serio da proporre alla città. In questo modo credono di poter ‘prendere voti’ anche al di là degli schieramenti di appartenenza. Quindi le liste civiche oggi rappresentano soltanto uno strumento per aggredire la riserva dei voti centristi e quella degli avversari.

‘DOPPIO PACCO’: La mancanza di un nucleo condiviso di valori, anche nel caso di vittoria, non può garantire stabilità. Inoltre è impossibile, nell’attuale situazione che vinca una lista civica. 

‘CONTROPACCOTTO’: A riprova di quanto ho detto finora basta pensare al fatto che la lista civica di Antonio Baldassarre è alleata del Pdl, quella di Melasecche farà sicuramente un accordo con il centrodestra, quella di Valigi è troppo limitata e quella di Venturi farà sicuramente un accordo con il centrosinistra.

Insomma, è tutta una presa in giro. Non fatevi imbambolare…

Ghino di Tacco

Annunci
  1. Venturi farà sicuramente un accordo con il centrosinistra?

    Dici?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: